Torvaianica: gli imperdonabili errori dell’amministrazione comunale

Una serie di errori dell’amministrazione M5S di Pomezia stanno soffocando l’economia del litorale cittadino, fiaccando quella che è una risorsa per la nostra comunità.

Non bastava l’assurdo provvedimento del sindaco con cui vuole vietare ai chioschi in spiaggia di vendere perfino un caffè ai bagnanti obbligando i gestori ad installare dei distributori automatici.
Un provvedimento senza precedenti che limiterà i servizi in spiaggia e vedrà i bagnanti preferire altre mete.

A questa scelta assurda si aggiunge la notizia secondo cui l’amministrazione non è riuscita ad aggiudicarsi un finanziamento di centinaia di migliaia di euro per il ripristino della spiaggia di Torvaianica duramente colpita dall’erosione degli ultimi due anni.
Il motivo? Hanno grossolanamente sbagliato la richiesta di finanziamento. Piuttosto che chiedere i fondi per il ripascimento della spiaggia (procedura con cui viene riposizionata la sabbia erosa), il progetto presentato dalla giunta grillina chiedeva il ripristino delle dune retrostanti.
Come dire: ho le gomme squarciate della mia automobile, mi offrono un finanziamento per ricomprarle ed io chiedo invece soldi per rifare la tappezzeria. Senza gomme la macchina non cammina proprio mentre con un buco nella tappezzeria assolve in pieno il suo compito.

Ecco, è proprio l’incapacità di valutare le priorità della nostra città che mi fanno chiedere che il sindaco e l’assessore Mattias si dimettano subito. E’ ormai evidente che non si sono dimostrati all’altezza dell’incarico prestigioso che gli hanno affidato i cittadini di Pomezia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *